ISTITUTO TECNICO

Istituto tecnico “Leonida Marinelli”
Via De Horatiis – AGNONE (IS)
TEL. e FAX: 086579251 ISIS016004 - Cod. Mecc. ISTF01601L
 L’Istituto Tecnico Industriale rilascia, dopo un quinquennio di studi, un diploma che consente l’accesso a qualsiasi Facoltà Universitaria e/o l’inserimento nel mondo del lavoro in qualità di Perito Industriale Capotecnico.

I.T.La storia dell’Istituto Tecnico Industriale Statale di Agnone ha avuto inizio nell’ormai lontano 1959.
La scuola sorse come sezione staccata dell’I.T.I.S. “G. Marconi” di Campobasso e divenne autonoma nell’anno scolastico 1968-69. In virtù di tale autonomia, ebbe modo  di gestire i primi passi dell’I.T.I.S. di Isernia, a sua volta sezione staccata di Agnone.
Sempre nel 1968-69, accanto all’iniziale corso di studi destinato a formare i Periti industriali  capotecnici con indirizzo Meccanica, fu istituita una nuova specializzazione per i Periti industriali capotecnici con indirizzo Elettrotecnica.
Successivamente, nel 1976, l’I.T.I.S. di Isernia acquistò indipendenza e da allora le due scuole, di Agnone e di Isernia, condussero vita autonoma.

L’Istituto Tecnico Industriale Statale di Agnone è intitolato a Leonida Marinelli, scienziato atomico nato da famiglia di emigrati agnonesi a Buenos Aires. Dopo aver conseguito il diploma di Perito industriale all’Istituto “Alessandro Volta” di Napoli, Leonida Marinelli  si laureò in Fisica in America. Qui raggiunse alte vette negli studi di Fisica applicata alla medicina e approfondì le conoscenze degli effetti prodotti  dai raggi “X” sul corpo umano.

Dopo numerose sedi provvisorie (via Verdi, corso Garibaldi e largo Caracciolo, via Pietro Micca), dall’anno scolastico 1981-82 l’Istituto ha sede in via De Horatiis ed è senz’altro uno degli edifici scolastici più attrezzati della cittadina, pregevole in quanto a funzionalità e ricettività.

Nel  corso della  sua  storia, che si dipana ormai da oltre quarant’anni, all’I.T.I.S. di Agnone  si sono diplomati, spesso con lodevoli votazioni, centinaia di studenti. Alcuni di essi svolgono mansioni di rilievo, in ogni parte d’Italia, nel settore tecnico-industriale. Altri, dopo aver continuato gli studi, si sono laureati con merito in Ingegneria, Economia e Commercio, Giurisprudenza, Matematica, Fisica, ecc. ed occupano posti anche di rilievo negli enti o nelle aziende in cui lavorano. Anche molti degli attuali docenti dell’I.T.I.S., sono ex  studenti  dello stesso istituto.
Dal 1994–95 i corsi  tradizionali  della Meccanica, e dell’Elettrotecnica sono  stati riformati con l’entrata in vigore dei nuovi e più attuali ed aggiornati curricoli  scolastici, che hanno delineato una nuova figura di tecnico capace di coniugare  le conoscenze di base con le novità  introdotte da altre discipline quali l’informatica, l’elettronica e le telecomunicazioni.

INDIRIZZI

L’Istituto Tecnico-Settore Tecnologico si caratterizza per una solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico, in linea con le indicazioni dell’Unione europea, costruita attraverso lo studio, l’approfondimento e l’applicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e specifico. Nell’ Istituto Tecnico “Leonida Marinelli” a partire dall’anno scolastico 2010/2011 sono presenti i due nuovi indirizzi:

Meccanica, Meccatronica ed Energia
L’Istituto Tecnico con indirizzo Meccanica è unico nella provincia di Isernia. Le discipline tradizionali, Meccanica, Macchine e Tecnologia, sostanziano la formazione di base dell’indirizzo proponendo lo studio dei principi di funzionamento delle macchine a fluido e delle macchine utensili anche a controllo numerico, del dimensionamento di elementi e semplici gruppi meccanici, dei processi di lavorazione, del controllo di qualità dei materiali, delle norme antinfortunistiche e di sicurezza del lavoro. Accanto a queste discipline si collocano altri insegnamenti quali Sistemi e Automazione e Disegno, Progettazione ed Organizzazione industriale, che consentono di saper utilizzare gli strumenti informatici nella progettazione di parti meccaniche e nella gestione ed il controllo degli impianti e del loro processo produttivo. In definitiva, il diplomato in Meccanica, oltre a poter svolgere con competenza attività imprenditoriale autonoma ai fini della produzione di componenti, attrezzature e manufatti artigianali, è un quadro tecnico intermedio capace di svolgere molteplici mansioni, alcune delle quali possono essere così enumerate:

  • Capo reparto di una officina e tecnico responsabile delle certificazioni
  • Tecnico di gestione di reti di distribuzione (acqua, gas, ecc.)
  • Tecnico addetto al controllo di impianti (a vapore, di trasporto, di sollevamento e di depurazione) e al controllo di qualità dei materiali
  • Tecnico addetto alla installazione ed alla gestione di piccoli impianti industriali
  • Disegnatore in aziende specializzate.

Elettronica ed Elettrotecnica

Nel curricolo del corso di Elettrotecnica, al fine di far acquisire capacità progettuali ed esecutive fortemente integrate, le materie di base quali Elettrotecnica ed Elettronica, Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici, Sistemi Automatici, sono state potenziate mediante una didattica laboratoriale. Il diplomato in Elettrotecnica, al termine del triennio di indirizzo, sarà così in grado di :

analizzare le caratteristiche funzionali dei sistemi di generazione, conversione, trasporto ed utilizzazione dell’energia elettrica, con particolare riferimento al risparmio energetico e alle nuove forme di energia.

progettare e dimensionare reti e impianti elettrici

partecipare al collaudo, alla gestione ed al controllo di sistemi automatici di macchine ed impianti elettrici e sovrintendere alla manutenzione degli stessi

redigere documentazione e manuali d’uso, interpretare ed utilizzare norme relative a standard nazionali ed internazionali il tutto con l’ausilio degli strumenti informatici per l’automazione d’ufficio e degli ambienti di lavoro e con costante attenzione verso i problemi della sicurezza delle apparecchiature e degli impianti, dei criteri di protezione e prevenzione degli infortuni. Il diplomato in Elettrotecnica, oltre ovviamente a poter svolgere attività imprenditoriali autonome, potrà assolvere con competenza e professionalità a funzioni quali quelle di:

  • Tecnico addetto al controllo ed alla manutenzione di impianti automatizzati
  • Tecnico presso centrali per la produzione di energia elettrica
  • Tecnico di gestione di reti ed impianti elettrici
  • Tecnico elettricista
  • Collaboratore in studi professionali di ingegneria ed impiantistica

I due indirizzi correlati a settori fondamentali per lo sviluppo economico e produttivo del territorio hanno l’obiettivo di far acquisire agli studenti i saperi e le competenze necessari sia per un rapido inserimento nel mondo del lavoro, sia per l’accesso a qualsiasi corso universitario o di istruzione e formazione tecnica superiore. Particolarmente adeguata è ovviamente la formazione per l’accesso alle facoltà tecnico-scientifiche e per l’esercizio di professioni tecniche.

 

Video istituto tecnico